OncologiaNews.net


News

Imatinib riduce le recidive tumorali nei pazienti con tumore stromale gastrointestinale primario

Risultati preliminari di uno studio clinico di ampie dimensioni che ha coinvolto pazienti con tumore stromale gastrointestinale ( GIST ) primario ha mostrato che coloro che assumono Imatinib ( Glivec / Gleevec ), dopo completa rimozione del tumore, avevano una significativamente minore probabilità di andare incontro ad una recidiva tumorale, rispetto ai pazienti non trattati con Imatinib.

Lo studio è stato condotto dai ricercatori del gruppo ACOSOG ( American College of Surgeons Oncology Groups ).

Il Data Monitoring Committee ( ACOSOG Z9001 ) ha comunicato che lo studio aveva raggiunto l’endpoint primario di aumento della sopravvivenza libera da recidive.

Secondo Elias A. Zerhouni, dei National Institutes of Health, la terapia standard dei GIST primari è rappresentata dalla completa rimozione chirurgica del tumore ed il trattamento con Imatinib.

I Ricercatori hanno trovato che quasi il 97% dei pazienti che hanno ricevuto per 1 anno Imatinib dopo la chirurgia non hanno presentato recidive tumorali contro l’83% dei pazienti trattati con placebo.

La terapia con Imatinib è risultata generalmente ben tollerata nella maggior parte dei pazienti.
I più comuni effetti indesiderati sono stati: nausea, diarrea, e gonfiore.

Nel periodo giugno 2002 ed aprile 2007 sono stati arruolati pazienti con tumori primari di 3 cm o più grandi, completamente rimossi dalla chirurgia.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale ad Imatinib 400mg/die per 1 anno, oppure a placebo per 1 anno.
I pazienti precedentemente trattati con placebo sono poi passati ad assumere Imatinib, e chi già assumeva Imatinib ha aumentato il dosaggio.

Il tumore stromale gastrointestinale è un sarcoma, che origina nel tratto gastrointestinale.
Negli Stati Uniti circa 5000-6000 persone si ammalano di questo tumore ogni anno. ( Xagena2007 )

Fonte: NIH, 2007