OncologiaNews.net


News

Prevenzione della nausea e del vomito associata alla chemioterapia emetogena - Emend: speciali avvertenze e precauzioni per l'uso

Emend, il cui principio attivo è Aprepitant, trova indicazione nella prevenzione della nausea e del vomito precoci e tardivi associati alla chemioterapia altamente emetogena in ambito oncologico a base di Cisplatino.
Inoltre Emend viene impiegato nella prevenzione della nausea e del vomito associati alla chemioterapia moderatamente emetogena in ambito oncologico.
Emend viene somministrato nel contesto di una terapia di associazione.

Vi sono dati limitati nei pazienti con insufficienza epatica moderata e nessun dato nei pazienti con insufficienza epatica grave. In questi pazienti Aprepitant deve essere utilizzato con cautela.

Emend deve essere utilizzato con cautela nei pazienti in terapia concomitante con farmaci metabolizzati principalmente dal CYP3A4. Viene consigliata cautela sia nel corso della terapia con Aprepitant che fino al termine di 2 settimane dopo la fine del trattamento a causa degli effetti inibitori ed induttori di Aprepitant sui substrati di CYP3A4. Di conseguenza, gli agenti chemioterapici metabolizzati tramite la via del CYP3A4 devono essere usati con particolare cautela.
La somministrazione concomitante con Irinotecan deve essere affrontata con grande cautela in quanto l'associazione può dare luogo ad un incremento della tossicità.
Inoltre, il grado di induzione a seguito della somministrazione concomitante di Emend con Desametasone, di per se stesso un induttore del CYP3A4, non è stata studiata.
La somministrazione concomitante di Emend con alcaloidi ergot-derivati, substrati del CYP3A4 può dare luogo ad un aumento delle concentrazioni plasmatiche di questi medicinali. E’ consigliata pertanto cautela in considerazione del rischio potenziale di tossicità legata alla ergot.

La somministrazione concomitante di Emend con Warfarin ( Coumadin ) dà luogo ad una diminuzione del tempo di protrombina, riportato come International Normalized Ratio ( INR ). Nei pazienti in terapia cronica con Warfarin, l'INR deve essere strettamente monitorato nelle 2 settimane dopo l'inizio di ogni ciclo di trattamento di 3 giorni con Aprepitant.

L'efficacia dei contraccettivi ormonali può risultare ridotta durante e 28 giorni dopo la somministrazione di Aprepitant. Nel corso del trattamento con Emend e per 2 mesi dopo la somministrazione dell'ultima dose di Emend devono essere utilizzati metodi di contraccezione alternativi o sostitutivi.

La somministrazione concomitante di Aprepitant con i farmaci che inducono fortemente l'attività del CYP3A4 ( es.: Rifampicina, Fenitoina, Carbamazepina, Fenobarbitale ) deve essere evitata in quanto l'associazione dà luogo ad una diminuzione delle concentrazioni plasmatiche di Aprepitant. La somministrazione concomitante di Aprepitant con l'erba di San Giovanni ( Iperico ) non è raccomandata.

La somministrazione concomitante di Aprepitant con i farmaci che inibiscono l'attività del CYP3A4 ( es.: Ritonavir, Ketoconazolo, Claritromicina, Telitromicina ) devono essere affrontate con cautela in quanto l'associazione dà luogo ad un aumento delle concentrazioni plasmatiche di Aprepitant.

I pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, malassorbimento di glucosio-galattosio o insufficienza di saccarasi-isomaltasi non devono assumere Emend. ( Xagena )

Fonte: Scheda tecnica di Emend, 2009