OncologiaNews.net


News

Sarcoma di Ewing: l’Acido Zoledronico potrebbe rappresentare un nuovo approccio terapeutico

L’Acido Zoledronico ( Zometa ) ha dimostrato di essere efficace nel trattamento dell’osteoporosi, ipercalcemia, tumori ossei metastatici. L’effetto dell’Acido Zoledronico sui tumori ossei primari non è stato valutato. In un modello murino, l’Acido Zoledronico ha indotto apoptosi nelle cellule del sarcoma di Ewing umano TC71 ed ha inibito la proliferazione cellulare, mentre nell’89% dei controlli si è sviluppato tumore osseo osteolitico. Il Paclitaxel ( Taxol ) ha invece mostrato poco effetto sulla crescita del tumore osseo, con il 78% dei topi che ha sviluppato il tumore. Al contrario il 44% dei topi, trattati con Acido Zoledronico ha sviluppato tumori ossei. Il trattamento più efficace è risultato essere quello combinato tra Acido Zoledronico e Paclitaxel, con incidenza solo del 22%. Sulla base di questi dati, l’Acido Zoledronico potrebbe rappresentare un nuovo approccio terapeutico nel trattamento dei pazienti con sarcoma di Ewing. ( Xagena2005 ) ZhoU Z et al, Cancer 2005; 104: 1713-1720