OncologiaNews.net


News

La Melatonina aumenta l’efficacia della chemioterapia nei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule

La Melatonina sembra possedere proprietà oncostatiche. Associata alla chemioterapia antitumorale, la Melatonina può favorire l’efficacia terapeutica e ridurre la tossicità. Lo studio compiuto dai Ricercatori della Divisione di Radioterapia Oncologica dell’Ospedale San Gerardo di Monza hanno valutato la sopravvivenza a 5 anni dei pazienti ( n=100 ) con carcinoma polmonare non a piccole cellule, trattati con Cisplatino ed Etoposide, con o senza la concomitante somministrazione di Melatonina ( 20 mg/die per os alla sera ). La percentuale di regressione del tumore e la sopravvivenza a 5 anni sono risultate significativamente più alte nei pazienti che hanno assunto la Melatonina. Nessun paziente trattato con la sola chemioterapia era vivo dopo 2 anni. A 5 anni il 6% ( 3/49 ) dei pazienti che avevano assunto la Melatonina era vivo. Questo studio conferma che la somministrzione di Melatonina migliora l’efficacia della chemioterapia sia in termine di sopravvivenza che di qualità della vita. ( Xagena2003 ) Lissoni P et al, J Pineal Res 2003; 35:12-15