OncologiaNews.net


News

Affinitac , un oligonucleotide antisenso , nel trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule

Affinitac ( ISIS 3521 ) è il capostipite di una nuova classe di farmaci antitumorali , gli oligonucleotidi antisenso. Questi farmaci sono in grado di inibire la produzione della proteina chinasi C – alfa ( PKC-alfa ) , un enzima coinvolto nel signal transduction pathway. La PKC-alfa svolge un importante ruolo nell’insorgenza dei tumori , nel loro sviluppo e nella risposta ai farmaci antitumorali. I primi risultati ottenuti con gli inibitori della protein chinasi C nel trattamento del melanoma ( Briostatina , UCN-1 ) , del linfoma non-Hodgkin ( ISIS 3521 , Briostatina , UCN-01 ) , del carcinoma ovarico ( ISIS 3521 , Briostatina ) non sono stati successivamente confermati , oppure i dati sono ancora limitati per poter trarre delle conclusioni. Uno studio di fase III ha valutato l’effetto dell’ISIS 3521 in associazione al Carboplatino e al Paclitaxel , in confronto alla sola chemioterapia nel carcinoma polmonare non a piccole cellule ( Swannie HC , Kaye SB , Curr Oncol Rep 2002 ; 4 : 37-46 ). I dati preliminari presentati al 18th UICC International Cancer Congress hanno mostrato che l’ISIS 3521 associato alla chemioterapia è in grado di prolungare la sopravvivenza nei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule. ( Xagena2002 )