OncologiaNews.net


News

Sunitinib associato a rischio di insufficienza cardiaca congestizia nei pazienti con tumore al rene e non-renale

Sunitinib ( Sutent ) è un inibitore multitarget del recettore della tirosin-chinasi che trova indicazione nel trattamento del tumore del rene e del tumore stromale gastrointestinale ( GIST ).
La insufficienza cardiaca congestizia è un importante effetto avverso, riportato durante impiego di Sunitinib, ma l’incidenza globale e il rischio relativo ( RR ) rimangono non ben definiti.

E’ stata eseguita una meta-analisi con l’obiettivo di determinare il rischio di sviluppare insufficienza cardiaca nei pazienti con cancro al rene o ad altro organo, sottoposti a trattamento con Sunitinib.

Un totale di 6.935 pazienti sono stati inclusi nella analisi.

L’incidenza generale di insufficienza cardiaca congestizia di ogni grado e di alto grado, nei pazienti trattati con Sunitinib, è stata, rispettivamente, pari al 4.1% e 1.5%.

Il rischio relativo di insufficienza cardiaca congestizia di ogni grado e di alto grado negli stessi pazienti, rispetto a quelli trattati con placebo, è risultato, rispettivamente, pari a 1.81 ( p inferiore a 0.001 ) e 3.30 ( p=0.01 ).

Nella analisi di sottogruppo, non è stata riscontrata differenza nella incidenza di insufficienza cardiaca tra i pazienti con carcinoma del rene versus altre forme di tumore, o negli studi con o senza monitoraggio cardiaco.

Dallo studio è emerso che Sunitinib è associato a un aumentato rischio di insufficienza cardiaca congestizia nei pazienti con tumore. ( Xagena News )

Fonte: Journal of Clinical Oncology, 2011