OncologiaNews.net


News

Carcinoma colo-rettale metastatico, refrattario all’Irinotecan: Cetuximab in monoterapia o associato all’Irinotecan

Il Cetuximab ( Erbitux ) è un anticorpo monoclonale che blocca in modo specifico EGFR, il recettore del fattore di crescita epidermico. Uno studio, coordinato da Ricercatori del Royal Marsden Hospital di Sutton in Gran Bretagna, ha confrontato l’efficacia del Cetuximab in associazione all’Irinotecan con il solo Cetuximab, nel tumore del colon-retto metastatico, refrattario al trattamento con Irinotecan ( Campto ). Un totale di 329 pazienti, la cui malattia era progredita nonostante il trattamento con un regime a base di Irinotecan, sono stati assegnati in modo random a Cetuximab + Irinotecan ( n = 218 pazienti ) o a Cetuximab in monoterapia ( n = 111 pazienti ). Nel caso di progressione della malattia era permessa l’aggiunta di Irinotecan al Cetuximab. La percentuale di risposta tra i pazienti trattati con la terapia di combinazione è risultata significativamente più alta rispetto ai pazienti in monoterapia ( 22,9% versus 10,8%; p = 0,007 ). Il tempo medio alla progressione della malattia era significativamente più grande nel gruppo terapia di combinazione che nel gruppo Cetuximab in monoterapia ( 4,1 versus 1,5 mesi; p < 0,001 ). Il tempo medio di sopravvivenza è stato di 8,6 mesi nel gruppo terapia di combinazione e di 6,9 mesi nel gruppo monoterapia ( p = 0,48 ). Gli effetti tossici sono risultati più frequenti nel gruppo dei pazienti trattati con Cetuximab ed Irinotecan, ma la loro gravità ed incidenza era simile a quella attesa con la sola somministrazione di Irinotecan. I risultati di questo studio hanno indicato che il Cetuximab esercita un effetto clinico significativo sia in monoterapia che in terapia di associazione con Irinotecan nei pazienti con carcinoma colo-rettale metastatico, refrattario all’Irinotecan. ( Xagena2004 ) Cunningham D et al, N Engl J Med 2004; 351:337-345